ATTO DI FEDE

Domenica 17 Agosto 2003. Ci si stava recando a vedere un concerto delle Sleater-Kinney a Brescia, nell’ambito di un festival che aveva al suo esterno la maggiore densità di pushers per metro quadro che avessi mai visto. In una macchina Enrico e Daniele degli Offlaga Disco Pax, che aveva prelevato me e Pennello (Jammai) alla stazione di Reggio Emilia. Nell’altra vettura Max degli Offlaga Disco Pax che conobbi proprio in quella occasione, mentre Enrico già da tempo era per la Unhip Records quello che Peter Saville è stato per la Factory di Tony Wilson. Enrico mi aveva già fatto menzione di questo gruppo in cui era coinvolto, senza però avermi mai fatto sentire nulla. Per andare a brescia facemmo una deviazione che ci portò ad Offlaga, minuscolo paesino nel bresciano che veniva per la prima volta visitato dal gruppo che l’ha utilizzato nel proprio nome, in una sorta di pellegrinaggio di cui anch’io e pennello eravamo inconsapevolmente divenuti parte. Tempo dopo Enrico mi diede un cd-r con alcuni loro demo e quella sosta ad Offlaga che per me all’epoca fu propizia per sgrondare ed acquistare delle birrette ha assunto ora un valore quasi sentimentale. All’epoca non potevo immaginare che avrei tormentato gli ascoltatori del mio programma radiofonico con ascolti plurimi dello stesso pezzo degli ODP all’interno dello stesso programma. Nemmeno che mi sarei portato in borsa il cd per proporlo nelle macchine dotate di lettore cd in cui mi sarei trovato. Non immaginavo neanche che gente sconosciuta durante e dopo i miei “dj set” mi si sarebbe rivolta recitandomi frasi appena sentite in un pezzo degli Offlaga che avevo proposto. Faccio queste considerazioni mentre davanti a me c’è una
<!–
D(["mb","confezione di Tatranky donatami da Max e che non ho ancora deciso se
mangiare o tenere come cimelio.

giovanni gandolfi (unhip records/radio città del capo – BO)

– Enrico/Daniele/Max ringraziano commossi –

         +

Prossimi Appuntamenti:

Sabato 9 ottobre – Bologna – (+ Pecksniff)
Il Covo – viale Zagabria 1 – zona San Donato ore 22,00 circa (chi non viene
è un menscevico!)

Mercoledi 13 ottobre – Rimini (piazza Mazzini, tenda)

Venerdì 5 novembre – Torino
festival internazionale di musica elettronica contemporanea "Club to Club"

Venerdì 12 novembre – Cavriago (RE) – Calamita

Martedì 7 dicembre – Legnano (MI) – Jail

Venerdì 17 dicembre – Pesaro – Sonic Lab

“,1]
);
D([“mb”,””,0]
);
D([“ma”,”

   #55.jpg – 73K View Download

“]
);
D([“ce”]);

//–>
confezione di Tatranky donatami da Max e che non ho ancora deciso se mangiare o tenere come cimelio.

Giovanni Gandolfi (unhip records/radio città del capo – BO)

– Enrico/Daniele/Max ringraziano commossi –


 

13 commenti
  1. anonimo ha detto:

    max scusa mi dai rifferimenti piu precisi sulla data di torino
    aparte che è 5 novembre non so nulla
    il sito di club to club è aggiornato all’anno scorso e io nn vorrei rimanere senza biglietti!!!!

  2. anonimo ha detto:

    la possibilità che un ns concerto vada sold out per il momento appare, come dire, remota ecco…
    cmq al momento non è stato stabilito quale dei locali della rassegna ci ospiterà… nei prossimi giorni credo ci sarà comunicato e non mancheremo di divulgare. Abbi fede.

  3. anonimo ha detto:

    ma una capatina a roma mai eh??babbè..è bellina roma,davvero..

  4. anonimo ha detto:

    sono appena tornato dal Covo…e’ la prima volta che vi vedo…ehm..sono parecchio (come dire?) scombussolato dal vostro Live…era da parecchio che non vedevo qualcosa di cosi’…cosi’…
    insomma ai vostri concerti non ci si annoia di sicuro. Cmq buona li’, domani quando mi saro’ ripreso scrivero’ in questo spazio due o tre righe su quello che mi avete “comunicato” poche ore fa…in Viale Zagabria 1.
    massimo

  5. anonimo ha detto:

    ..rieccomi qua.
    Voi come gruppo mi par di capire esistete da un po’ ma io non avevo mai letto nulla su di voi ne’ tantomeno ascoltato nulla. Ierisera dunque ho ricevuto una salutare scossa. Lo so che diro’ una cosa che ti avranno (mi rivolgo al cantante) detto in centinaia ma la prima cosa che balza in mente e’ il richiamo a Giovanni Lindo Ferretti…da cui tu sei intendiamoci diversissimo ma sara’ la provenienza geografica sara’ l’impulso polemico deflagrante…le analogie saltano fuori. Altra cosa: il “giro” piu’ consistente dell’underground italiano oggi e’ legato al cosiddetto Indie Rock: ebbene ho trovato il vostro LIVE una spaventosa fuga dagli schemi del “pipparolismo indie snob” oggi tanto in voga. E questo e’ sicuramente un bene. Poi il fattore anagrafico, mica da poco. Io sono piu’ vecchio di te (nella mia infanzia ci sono altri ricordi antecedenti ai tuoi) ma cmq ho una netta percezione dei tuoi richiami di adolescenza che evochi nei tuoi pezzi. E devo dire che quei momenti li restituisci con mirabile carica emotiva e con sincera passione. Sei uno che ci ha creduto e che crede forse in qualcosaltro ora ma comunque non sei un nichilista fancazzista, mi pare. Amo chi evoca con appassionato furore cio’ che non c’e’ piu’ , cio’ che viene inghiottito dal progresso-regresso…
    La musica: beh so di dire una cosa spiacevole ma alla fine e’ la cosa che mi ha colpito di meno…e forse e’ giusto sia cosi’…cio’ che conta nel vostro LIVE e’ il “gesto” , l’invettiva, l’urlo, il fiato, il sibilo, e non “l’arrangiamento” mi capisci??
    Ah un’altra cosa : non so spiegarlo ma (premesso che non sono mai stato un fan sperticato dei CCCP..) gli OFFLAGA non hanno dei CCCP tutto cio’ che dei CCCP non mi piaceva e , per contro, hanno di essi solo cio’ che mi piaceva.
    Nel vostro Live non ho minimamente percepito la voglia di “piacere”…(intendiamoci : nemmeno la voglia di piacere a quei pochi, che pure erano presenti coi cori sotto al palco) ma ho recepito una immensa infinita inaudita furiosa URGENZA.
    (a presto)
    m a s s i m o

  6. anonimo ha detto:

    max, potevate dialogare anche qua, così leggevo anche io….🙂

    max,
    grazie di tutto.
    delle emozioni del concerto, degli abbracci, dei tatranky, del passaggio in centro, del saluto sulla sigla finale…

    non ci sono parole.

  7. anonimo ha detto:

    ero nepo. ma si era capito, spero…

  8. complimenti per il concerto, sabato ero a Bologna e sono venuto per caso al Covo. E’ stata una botta dura da mandare giù, ma alla fine ho digerito tutte le parole. Forte e sconveniente. Ci vediamo a Torino il 5, ciao!

  9. pompeo ha detto:

    non sono d’accordo con quello che ha scritto massimo. La musica in ODP è al livello dei testi.altrettanto rivoluzionaria. assolutamente.

    Quattro rivoluzionari approssimati per difetto capaci di coniugare Ian Curtis e Primal Scream, suicide e cocteau twins, krafterwerk ed el guapo….bla bla bla…Coi CCCP invece, condividono la geografia. secondo me eh?!😉

  10. anonimo ha detto:

    Pompeo ne sa piu’ di
    (te lo dico di persona)
    un abbraccio

    Enrico

  11. ciao Max, devo dire che vi ho trovati per caso e non vi conoscevo!!! a presto (5 o 6 novembre si saprà!)

  12. anonimo ha detto:

    vogliamo aggiornare questo blog? che domani sera c’è un concerto mica da niente………………

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: