Venerdì 17 (!) giugno allunghiamo un po’ di Socialismo Tascabile alla festa del PdCI a Campegine (RE), che si tiene al parco Cervi. Inizio intorno alle ore 22,00. Sabato 18 Giugno torniamo a Milano per la seconda e ultima giornata del MI-AMI, festival nostrano organizzato da quei bravi ragazzi di Rockit. Dalle 14,30 presso l’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini (si trova in via Ippocrate n° 45) si alterneranno Altro, Disco Drive, One Dimensional Man, Red Worm’s Farm, TARM e altri ancora. Non sappiamo con certezza l’orario del nostro concerto, che pare essere previsto nel tardo pomeriggio. Le istruzioni sono su www.rockit.it/miami.

———————————————————-

A Sommacampagna (VR) il festival "Cibo per la Mente" si tiene nel giardino di Villa Venier, occupato per l’occasione dagli stand del commercio equosolidale, della Lega Ambiente e di mille altre associazioni benemerite. Il posto è bucolico, pieno di bambini e famiglie e i Rosolina Mar hanno in comune con noi più cose del previsto. Girano su un Doblò identico a quello di Carretti e i due potenti mezzi uno a fianco all’altro non si distinguono
proprio. Sono in tre, hanno un chitarrista stagionato e un altro che abita a San Martino Buon Albergo. Il batterista invece vive spesso al Covo di Bologna ed è una faccia nota. Alla fine del loro concerto ci prestano le parrucche. Al prossimo che dice che ci prendiamo troppo sul serio mostreremo le foto di Daniele in calzoncini corti e parrucca bionda. Alla faccia di Antonio, che evocato dal sommario travestimento ha mandato in vacca Robespierre. Un saluto alle sorelle boeme, alla sommacampagnese/londinese e a Giuliano. Concerto ancora più atipico quello di domenica sulla spiaggia del bagno n° 72 a Marina di Ravenna. Si suona ad orario aperitivo, il sole non ne vuole sapere di apparire e il vento
<!–
D(["mb","quasi porta via i ciappetti del leggìo. Dopo avere saccheggiato
senza ritegno le scorte del pubblico esercizio (sia prima che
dopo il concerto, ovviamente) lasciamo l’HanaB e il suo boss
lungimirante. All’HanaB andremmo a suonare tutte le domeniche,
basta che ci lascino le chiavi del bar. Interrogativo del giorno:
MagliettaRossa, dove sei?

Se trovate in giro Rockerilla di Giugno dovrebbe esserci dentro
un’intervista che ci hanno fatto qualche settimana fa. Cerchiamo
infine dei testimoni che abbiano assistito alla proiezione del
video girato dal vivo nella nostra sala prove e che abbiamo
mandato a Salerno. Dovevamo suonare con l’Itinerario Festival il
21 maggio scorso ma mille peripezie ce lo hanno impedito e
ringraziamo gli organizzatori dell’evento per avere accettato
di trasmettere il piccolo concerto fatto in casa appositamente
per loro. In mancanza del teletrasporto ci siamo arrangiati con
Dvd e posta prioritaria.

Offlaga Disco Pax: siamo di Reggio Emilia, non di Cavriago.

“,0]
);
D([“ce”]);
D([“ms”,”c52″]
);
//–>
quasi porta via i ciappetti del leggìo. Dopo avere saccheggiato senza ritegno le scorte del pubblico esercizio (sia prima che dopo il concerto, ovviamente) lasciamo l’HanaB e il suo boss lungimirante. All’HanaB andremmo a suonare tutte le domeniche, basta che ci lascino le chiavi del bar. Interrogativo del giorno: MagliettaRossa, dove sei?

Se trovate in giro Rockerilla di Giugno dovrebbe esserci dentro un’intervista che ci hanno fatto qualche settimana fa. Cerchiamo infine dei testimoni che abbiano assistito alla proiezione del video girato dal vivo nella nostra sala prove e che abbiamo mandato a Salerno. Dovevamo suonare con l’Itinerario Festival il 21 maggio scorso ma mille peripezie ce lo hanno impedito e ringraziamo gli organizzatori dell’evento per avere accettato di trasmettere il piccolo concerto fatto in casa appositamente per loro. In mancanza del teletrasporto ci siamo arrangiati con Dvd e posta prioritaria.

Offlaga Disco Pax: siamo di Reggio Emilia, non di Cavriago.

18 commenti
  1. anonimo ha detto:

    Ok, a maggio non siete venuti. Facciamo una cosa, io mi faccio gl’esami di maturità con calma, poi dopo voi venite a Napoli… ok?😀 Paolo

  2. anonimo ha detto:

    grandissimo concerto all hana-bi, in un set alquanto insolito… nei miei dj set non manca mai robespierre e la gente poga di brutto…!alla prossima

    ps. ottimo il tatranki che mi avete lanciato
    Alla prossima!

    khmer rossi

  3. anonimo ha detto:

    grazie per la cinnamon di domenica. Erano secoli che non ne masticavo.
    ah.
    grazie anche per il concerto🙂
    Ringrazio meno l’energumeno buono che mi ha praticamente levato di mano il tatranki planato su di me.
    Morloi

  4. anonimo ha detto:

    mmmax.
    sabato diciotto,mi porgi,sporgendoti,imboccandomi,stupendoti,un tatranky?
    e mi bacerai?

    tua
    estasia già vissuta altrove

  5. anonimo ha detto:

    Questo blog è frequentato dalla tribù degli Zittiti…

  6. anonimo ha detto:

    questo blog,
    potrebbero essere baci…

  7. anonimo ha detto:

    Oh,si,Brook,
    baciami di nuovo ma con piu’ passione!

  8. anonimo ha detto:

    Probabilmente ci si vede stasera al Parco Cervi. Il form qui sopra sembra un menù della festa dell’unità, coperti, grigliate, patatine fritte.
    Garnant

  9. anonimo ha detto:

    Ero all’HanaBe…Che meraviglia!Sarò di certo anche a Cesena (nonostante abbia un esame il giorno dopo, questo per farvi capire quanto vi voglio bene) SPERANDO (edddai) di sentire certi inediti di cui ho letto ma soprattutto per recuperare un secondo Tatranky ché il mio feticismo mi impedisce di mangiare il primo e rimanere senza…
    Grazie,grazie,grazie,GRAZIE(specie a Max, per itestilascalettalaconsiderazioneibaci!)

    Silvia, testimone di geova del socialismo tascabile (quella giovane compagna non proprio bellina che sapeva tutte le parole…)

  10. anonimo ha detto:

    Silvia proclamo’:
    >Silvia, testimone di geova del >socialismo tascabile (quella giovane >compagna non proprio bellina che >sapeva tutte le parole…)

    Oibo’, lascia giudicare i vecchi compagni, se tu, e penso di indovinare, sei “non proprio bellina”, mi sa che ci sarebbero milioni di compagne da categorizzare tra le “inguardabili”…
    Lode alla giovane compagna, a questo punto presumo romagnola, Silvia!

  11. anonimo ha detto:

    grandi come sempre anche al Mi-AMI
    questo socialismo è sempre meno tascabile…

    dario-fra

  12. anonimo ha detto:

    in quel di bologna avevamo promesso che ci saremmo visti a Torino con tanto di Skoda versione motore posteriore… temo non riuscirò a mantenere la promessa! Spero proprio di recuperare a Genova per l’8 Luglio!!!!
    Tanti saluti da uno dei “fanciulli” novesi e dalla Skoda 120 L

  13. anonimo ha detto:

    visti per la prima volta al MI AMI!
    Ottimi…
    mi inchino e faccio una riverenza!

    Simop
    Fosbury Records

  14. bello il concerto al MI-AMI nonostante i suoni fossero pessimi.

    CI veDIAmo AD AREZZO.

    riporto uan chicca tratta dal blog di enver

    PREDAPPIO DISCO FASC – ‘Robespierre’
    Ho fatto l’esame di seconda elementare nel 1935
    Anno tredicesimo.
    L’Impero era come l’universo: in espansione.
    La maestra mi chiese di Massimiliano Robespierre.
    Le risposi che Maria Antonietta aveva ragione
    e che Napoleone o no la restaurazione era stata una cosa giusta.
    La maestra non ritenne di fare altre domande.
    Ma abbiamo anche molti ricordi di quel piccolo mondo antico fogazzaro:
    – Orson Welles e l’annuncio dell’invasione marziana
    – Achille Starace alla radio Eiar
    – le vittorie olimpiche di Luigi Beccali in nome della Rivoluzione Fascista
    – i Franchisti al potere in Ispagna
    – il catechista che parteggiava per Ciano
    – gli amici del campetto passati dalle Nazionali direttamente all’Assenzio alla faccia delle droghe leggere
    – i fumetti del Vittorioso e la Balilla senza ritorno
    – il referendum sulla forma di stato e non capivamo perché se vinceva il No il regime c’era e se vinceva il Si c’era lo stesso
    – Vanda Osìri a Villa Torlonia conciata come una diva decadente del cinema
    – il Trio Lescano
    – la prima sega
    – la vicina di casa, un invertito ai più noto come Lola che mia madre chiamava Antonio con nostro sommo sbigottimento
    – Leni Riefenstahl
    – il Cioccolato Autarchico, qualcuno sa perché
    – una scritta dei tifosi dell’Ambrosiana dopo il raid aereo di Balbo su Nuova York negli anni trenta. Diceva: “grazie Hitler, bombardaci Guernica”
    – e poi la nostra meravigliosa toponomastica:
    Via Friedrich Nietzsche
    Via Hiro Hito
    Via Salazar
    Via Claretta Petacci
    Via El Alamein
    Via Ante Pavelic
    Piazza Hitler a Littoria
    E la grande banca non più locale con sede in Via Marcia Su Roma
    – e infine il mio quartiere, dove il Listone Nazionale prendeva il 100% e chi non votava, giù botte

    ciauz

  15. 4 settembre? Io sapevo 24 agosto. Vabbè cambia poco.
    A presto col vostro socialismo!

  16. malvida ha detto:

    vabbè che non so mai che cazzo dire (di intelligente o quantomeno di comprensibil)
    vabbè che faceva un cazzo di caldo
    vabbè che sabato al MI AMI c’era il mondo
    a Max avrei solo voulto dire che il vostro disco è veramente emozionante e così è stato il live, all’imbrunire
    vi aspetto con ansia a Torino – Emersione allo Spazio 211

    Gio

  17. Pare proprio 4 settembre, meglio: in città c’è più gente…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: