archivio

Archivio mensile:luglio 2005

Per la seconda legge della termodinamica alla fine del mese si suona di più, ormai lo abbiamo provato in modo matematico e aspettiamo il giusto riconoscimento da parte della comunità scientifica indiana per questa importante scoperta. Si scende di nuovo verso sud e il primo appuntamento sarà Mercoledì 27 Luglio alla festa dell’Unità di Sieci, nei pressi di Firenze. Inizio ore 21,30 e ingresso libero. Giovedì 28 Luglio torniamo dalle parti di Arezzo, precisamente a S.Piero/Ortignano al Marasmasound. Istruzioni al sito www.marasmasound.it. Venerdì 29 Luglio esordiremo in Campania a Guardia Sanframondi, in provincia di Benevento. Saremo ospiti del "Six Days Sonic Madness" e suoneremo con Disco Drive e Goodmorningboy. Dritte precise su www.sdsm.it. Sabato 30 Luglio cambio di versante appenninico e altro grande festival, il Soundlabs di Roseto degli Abruzzi. Inizieremo abbastanza presto (ore 21,00), dopo di noi infatti ci saranno Perturbazione e Marlene Kuntz (Raveonettes annullati). Prima del nostro concerto non perdete i Franklin Delano. Orari e altro: www.soundlabs.it. Sempre versante adriatico ma verso casa Domenica 31 Luglio alla Festa delle Sinistre di Serra dè Conti in provincia di Ancona. Cinque concerti di fila e altri duemila chilometri in Doblò. Guiderà Carretti, come sempre. Accenderemo le cinture.

 —————————————————————

 Citazioni e doverosi ringraziamenti per chi ci ha aiutato nella realizzazione del video di Robespierre a partire dalla truppa  che lo ha girato, capitanata da Marco, Giorgia, Simone ed Alessio:
<!–
D(["mb"," www.postodellefragole.com egregiamente supportata da Sandro
 (stuccatore indefesso), Angela, Genny, Roberto, Giampaolo il
 mistico, Teo/Tea (per gentile concessione S&W Corp.), Chiara
"Pabst" Saccani, la dottoressa Lucilla (per gentile concessione Usl/Macerata) e Lello (per gentile concessione del Teatro delle Passioni. Allungano la lista i nostri cavalli d’avana Paolo e
Marga, Diego da Managua (per gentile concessione Aidoru Snc),
Edoardo (direttore della nota webzine Daily Planet), Krtèk, Valentina (per gentile concessione Industrie Magpie Spa) e l’indispensabile Stef/ragazzo pop. Applausi alla claque comparsa volontaria: Arturo & Valentina, Veronica & Luca, Enrico & Barbara, Diego & Pierlaura (da Brescia!), Francesco da Rimini, Davide, Massimiliano, Tommaso, Francesco e Alessandro. Chi di voi non ha ancora ritirato il suo meritato Tatranky si faccia avanti.

——————————————————————-
Riassunto delle Puntate Precedenti. Saluti al Goa Boa di Zena,
 soprattutto a James Murphy (!), a Virginia e agli altri ragazzi
 dell’organizzazione: una macchina perfetta. Grazie poi a mister Gandolfi per il concerto del Baraccano di Bologna e a "Dissonanze Armoniche" (in particolare la strana coppia Keller/De Santi) per
la magnifica serata di Rovereto, un concerto che pareva destinato
a essere annullato per la pioggia e che invece alla fine si è
risolto in uno dei nostri migliori di sempre. Solo sole ad Arezzo Wave, dove all’ombra umida di palco e ulivi abbiamo trovato tanta gente ad aspettarci all’ora di pranzo di un sabato toscano con lancio finale sulla pedana di Toblerone gigante fuso ben dopo
“,1]
);
//–>
 www.postodellefragole.com egregiamente supportata da Sandro  (stuccatore indefesso), Angela, Genny, Roberto, Giampaolo il  mistico, Teo/Tea (per gentile concessione S&W Corp.), Chiara "Pabst" Saccani, la dottoressa Lucilla (per gentile concessione Usl/Macerata) e Lello (per gentile concessione del Teatro delle Passioni). Allungano la lista i nostri cavalli d’avana Paolo e  Marga, Diego da Managua (per gentile concessione Aidoru Snc),  Edoardo (direttore della nota webzine Daily Planet), Krtèk,  Valentina (per gentile concessione Industrie Magpie Spa) e l’indispensabile Stef/ragazzo pop. Applausi alla claque comparsa  volontaria: Arturo & Valentina, Veronica & Luca, Enrico & Barbara, Diego & Pierlaura (da Brescia!), Francesco da Rimini, Davide,  Massimiliano, Tommaso, Francesco e Alessandro. Chi di voi non ha ancora ritirato il suo meritato Tatranky si faccia avanti.

——————————————————————-

Riassunto delle Puntate Precedenti. Saluti al Goa Boa di Zena,  soprattutto a James Murphy (!), a Virginia e agli altri ragazzi dell’organizzazione: una macchina perfetta. Grazie poi a mister Gandolfi per il concerto del Baraccano di Bologna e a "Dissonanze Armoniche" (in particolare la strana coppia Keller/De Santi) per la magnifica serata di Rovereto, un concerto che pareva destinato  a essere annullato per la pioggia e che invece alla fine si è risolto in uno dei nostri migliori di sempre. Solo sole ad Arezzo Wave, dove all’ombra umida di palco e ulivi abbiamo trovato tanta gente ad aspettarci all’ora di pranzo di un sabato toscano con lancio finale sulla pedana di Toblerone gigante fuso ben dopo
<!–
D(["mb"," il 1920 e salti da leprotto di Daniele all'inizio per sostituire un
 cavo moribondo. A dare una mano al (suo) i-Pod Jukka Reverberi, che
 ci ha accompagnato nella trasferta festivaliera in qualità di
 ambasciatore Pietroborghese. Temporale estivo invece a Spilamberto di Modena, dove i più coraggiosi hanno sfidato le intemperie per una serata di fulmini, saette e calcetto in palestra. Strumenti allagati, gente alla guazza e bis finale autoconvocato prima di lasciare posto ai Marta sui Tubi. Quelli del Friction sono bravissimi e il festival bagnato aveva un suo perchè. Martedì scorso a Bergamo Maureen era di nuovo sveglia a mezzanotte. Marco Sala sindaco subito.
 Arvidas Sabonis ora pro nobis. A Padova ci siamo esibiti al giardino estivo del Banale tra le frasche di una selva con vent’anni di
 concerti alle spalle, una realtà tra le più longeve di tutto il
 triveneto. Sul palco ospite alla batteria in "Enver" e, addirittura,
 "Robespierre" Gaetano Dimita da Udine. Gli dedichiamo una nostra
 indimenticabile (si fa per dire) versione "moog accordato/voce
 atroce" di Tribulation improvvisata durante le prove al crepuscolo
 mentre cercavamo disperati uno zampirone.

 Offlaga Disco Pax: apocalittici, integrati, naif.

   .

“,0]
);
//–>
 il 1920 e salti da leprotto di Daniele all’inizio per sostituire un cavo moribondo. A dare una mano al (suo) i-Pod Jukka Reverberi, che  ci ha accompagnato nella trasferta festivaliera in qualità di ambasciatore Pietroborghese. Temporale estivo invece a Spilamberto  di Modena, dove i più coraggiosi hanno sfidato le intemperie per  una serata di fulmini, saette e calcetto in palestra. Strumenti  allagati, gente alla guazza e bis finale autoconvocato prima di  lasciare posto ai Marta sui Tubi. Quelli del Friction sono bravissimi e il festival bagnato aveva un suo perchè. Martedì scorso a Bergamo Maureen era di nuovo sveglia a mezzanotte. Marco Sala sindaco subito.Arvidas Sabonis ora pro nobis. A Padova ci siamo esibiti al giardino estivo del Banale tra le frasche di una selva con vent’anni di concerti alle spalle, una realtà tra le più longeve di tutto il triveneto. Sul palco ospite alla batteria in "Enver" e, addirittura, "Robespierre" Gaetano Dimita da Udine. Gli dedichiamo una nostra indimenticabile (si fa per dire) versione "moog accordato/voce  atroce" di Tribulation improvvisata durante le prove al crepuscolo mentre cercavamo disperati uno zampirone.

 Offlaga Disco Pax: apocalittici, integrati, naif.

Ad Arezzo Wave Sabato 16 Luglio terremo il nostro set sotto la randa del sole, chiuderemo infatti la mattinata del Wake-Up stage alle ore 12,00 circa. Mattinieri di tutto il mondo: unitevi. Le dritte sono  su www.arezzowave.com. Ingresso libero. Altri appuntamenti a breve saranno Lunedì 18 Luglio a Spilamberto (MO) al Friction Festival insieme ai Marta Sui Tubi. Il concerto è all’anfiteatro "Andrea Pazienza". Apriremo noi la serata alle ore 21,30; indirizzo mail friction@libero.it (In caso di maltempo il concerto si terrà presso il Circolo Arci Spilamberto al Campo Sportivo Primo Maggio). Martedì 19 Luglio saremo alla festa dell’Unità di Bergamo, palco Spazio Multietnico. La festa è in Piazzale Celadina, inizio ore 21,30 ingresso libero. Mercoledì 20 Luglio saremo a Padova, al Banale Colonia Estiva che si trova in via dell’ Ippodromo 3, di fronte all’Ippodromo le Padovanelle. Inizio ore 22,00; istruzioni anche su www.banale.org. Informiamo i gentili telespettatori che la trasmissione del riassunto delle puntate precedenti andrà in onda prossimamente.

Offlaga Disco Pax. Fai te.

INVITO ALLE RIPRESE DEL VIDEO DI "ROBESPIERRE"

 Gireremo il video di "Robespierre" in un teatro di MODENA mercoledì  13 luglio (domani) e serve il pubblico in sala per le riprese.  Le riprese saranno effettuate dalle ore 21,00 alle ore 23,00 circa  presso il TEATRO delle PASSIONI di MODENA che si trova in via Carlo  Sigonio n. 382 di fianco al cinema estivo. Importante: "Il pubblico  dovrebbe essere abbigliato in modo elegante e senza riferimenti  alla contemporaneità". Qualunque cosa significhi questa frase  uscita dalla bocca del regista aprite gli armadi e scroccate ai  vostri avi se non a voi stessi un’idea che tenti di soddisfare la  faccenda di cui sopra. Chi verrà a darci una mano avrà in omaggio  un buono per un Tatranky fresco di fabbrica. Chi non viene sarà  ghigliottinato più o meno metaforicamente alla prima occasione,  Andrea Gilardi compreso (lui sa perchè). Il Quattorodici Luglio,  duecentosedicesimo anniversario della Rivoluzione Francese, è già qui: festeggiatelo senza rischi. Fateci sapere e per favore fate girare questo appello dove riterrete possa essere utile.

 Offlaga Disco Pax: la presa della Bastiglia del nostro cuore  bambino. (Chi non viene è un vandeano).


Orfani della Torino dei New Order e dopo una domenica a Cremona giovedì 7 Luglio torniamo a Bologna presso i Giardini del Baraccano, che si trovano su viale Gozzadini nei pressi di Porta Santo Stefano. Inizieremo intorno alle ore 22,00 e lo spettacolo si terrà anche in caso di maltempo (lo spazio è coperto da un tendone che ripara anche il pubblico: garantisce Gandolfi) Ingresso: 6 Euri. Altri dettagli potete richiederli a: info@unhiprecords.com. Venerdì 8 Luglio in primissima serata saremo a Genova al GoaBoa. Inizieremo alle 19,45 e in cartellone sono previsti tra gli altri anche Yuppie Flu, Rinocerose e addirittura LCD Soundsystem. Olè. Programma completo con orari e dettagli su  www.goaboa.net. Sabato 9 Luglio ci sposteremo poi a Rovereto (TN) ospiti della rassegna "Annotazioni". Il concerto è previsto in Piazza Loreto con inizio ore 21,00 circa e ingresso gratuito. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso la Sala Filarmonica che si trova nei paraggi del posto.

—————————————————————

Il Sette Luglio è il quarantacinquesimo anniversario della morte, avvenuta per mano delle forze dell’ordine (definizione piuttosto incongrua), di cinque ragazzi che manifestavano a Reggio Emilia il loro sentimento antifascista. Fatti avvenuti appunto il Sette Luglio 1960. Si chiamavano Ovidio Franchi, Afro Tondelli, Lauro Farioli, Emilio Reverberi, Marino Serri.  A quella tragedia è dedicata una canzone popolare molto nota: "Per i Morti di Reggio Emilia". Crediamo che essa basti a descrivere il dolore di una generazione a noi precedente. Il Sette Luglio suoniamo a Bologna, ai Giardini del Baraccano. Le due cose hanno una correlazione del <!–
D(["mb","tutto casuale ma per una volta alla "nostra meravigliosa
toponomastica" aggiungeremo idealmente Piazza Martiri del Sette
Luglio, luogo che fu testimone di quei lutti e che venne poi
dedicato alla loro memoria. E’ in pieno centro, di fronte al
Teatro Valli, dove tra i cespugli di una aiuola si intravede
anche il modesto monumento che ricorda quei ragazzi dalle
"magliette a strisce", come venivano chiamati allora i giovani
che si affacciavano alla politica senza l’esperienza diretta
della guerra, guerra che li aveva solo sfiorati e che quel
giorno si presentò invitata da altri e in ritardo di tre lustri.

Offlaga Disco Pax: il passato rivive, solo ogni tanto, nelle
indicazioni stradali.

“,0]
);
D([“ce”]);
D([“ms”,”dd2″]
);
//–>tutto casuale ma per una volta alla "nostra meravigliosa toponomastica" aggiungeremo idealmente Piazza Martiri del Sette Luglio, luogo che fu testimone di quei lutti e che venne poi dedicato alla loro memoria. E’ in pieno centro, di fronte al Teatro Valli, dove tra i cespugli di una aiuola si intravede anche il modesto monumento che ricorda quei ragazzi dalle "magliette a strisce", come venivano chiamati allora i giovani che si affacciavano alla politica senza l’esperienza diretta della guerra, guerra che li aveva solo sfiorati e che quel giorno si presentò invitata da altri e in ritardo di tre lustri.

Offlaga Disco Pax: il passato rivive, solo ogni tanto, nelle indicazioni stradali.

Domenica 3 Luglio, in pieno Messidoro, si va a Cremona alla festa dell’Unità. Entrerete solo dopo avere affrontato il test attitudinale #99 approntato da Fontanelli e qui sopra riprodotto. Apriremo per gli Ulan Bator, un gruppo che ha sfiorato le nostre private esistenze parecchie volte negli ultimi anni. Il concerto inizierà alle 22,00 salvo intoppi. L’uscita della tangenziale di Cremona per la Festa è "Fiera – Palasport". Occhio anche alla nuova data di Giovedì 7 Luglio a Bologna ai Giardini del Baraccano in viale Gozzadini, zona Porta Santo Stefano: l’ingresso è di fronte ai Giardini Margherita.

————————————————————

Cesena, 23 giugno. La piazzetta dove dobbiamo esibirci ad un orario impossibile (ore 20,30) è costellata di vinerie, localini, negozietti. Il nostro condizionato rifugio in attesa del palchetto ancora smontato è una enoteca/libreria. Gli Aidoru sono ultraimpegnati nel loro festival "Itinerario Stabile" travolto dagli eventi, dal caldo e dalla burocrazia insostenibile. Alla fine ce la faremo nonostante alcune difficoltà tecniche brillantemente risolte dal buon Michele. Pubblico paziente e ciliegie sublimi.Venerdì 24 Giugno. Torino. Dopo una bella intervista fattaci da due quindicenni fanzinari niente affatto randagi (che ci faranno domande più sensate di gente che fa interviste da secoli) arriva il nostro turno sul palco dell’Emersione Festival. Non sarà una serata come le altre. Proprio no. Sentire a Torino la gente, tanta, che urla "…la fabbrica!" fa davvero venire i brividi. Non c’era Turi Magazeppa, ma speriamo venga la prossima volta. Ci accompagna per tutto il lungo fine settimana Matteo, un amico Montecavolondinese. Le sue compilation dalla scena clubbing albionica resistono nel lettore di Carretti pochi minuti. Il camionista shoegazer non media sulla colonna sonora e siamo all’ergastolo sul Doblò coi Cocteau Twins. Meno male che al pilota non piace Anastacia. Nemmeno Enrico riesce ad imporre ascolti democratici. Del resto anche KAI fa i suoni sempre e solo con Felt Mountain di Goldfrapp. Humaaaaaaaaannnnn…… Sabato 25 Giugno. Corbetta. Danilo ci aspetta nel parco. Arriviamo per primi, ti pareva, e prendiamo possesso del territorio. Al Berafest (gran bel festival) suoniamo alle nove di sera con la pista già affollata. Dopo di noi Vermi e Guapi. La serata si conclude presto per ordini superiori, ma perfino Maureen si sveglia a mezzanotte. Domenica 26 Giugno. Bottanuco (BG). Come sempre arriviamo per primi dopo una gitarella in centro a Milano per visitare una mostra, accompagnati da Greu (ragazza pop) e Stef (ragazzo pop). Se ci dicono che il soundcheck si fa alla tale ora, noi arriviamo a tale ora. Il Rock Island si tiene nei luoghi più bianchi del mondo (Dixan incluso), dove la DC prendeva il 74% e il PCI il 6%. Suoniamo dopo gli Edwood e durante il concerto qualcuno inneggerà ad Arvidas Sabonis, il Re del Baltico. Bei momenti. Maureen si sveglia a mezzanotte anche stasera. Il piano settimanale va a conclusione martedì 28 Giugno al Festival delle Colline, in Toscana. Il fabbricato di fronte al palco rimbomba vicino in modo imperfetto. Il Moog di Enrico rischia di annegare sotto un impianto di irrigazione e ce ne andiamo a salvarlo salutando i Caravane de Ville e un monte di gente giunta da ogni dove.

Offlaga Disco Pax: sabato andiamo a vedere i New Order.