Mercoledì 24 Agosto, notoriamente il mese più freddo dell’anno, saremo alla Festa Provinciale de l’Unità di Reggio Emilia (Zona Campo Volo), in città nota anche come FestaReggio. Grazie alla disponibilità dei responsabili degli spettacoli della manifestazione ci è stata data la possibilità di proporre alcuni gruppi con cui dividere la serata. Alla fine di un dibattito interno breve ma intenso dal direttivo della sezione di Offlaga sono usciti i nomi dei torinesi Disco Drive e dei torinesi Perturbazione, entrambi i quali hanno accettato il nostro invito con commovente entusiasmo. Questo gemellaggio Reggio Emilia – Torino è nato senza premeditazione e ce ne siamo resi conto a cose fatte. Teniamo molto a questa iniziativa che abbiamo realizzato con l’aiuto di Lorenzo di Cyc Promotions, che ringraziamo per la grande disponibilità. Il concerto si terrà all’Arena Boorea/Tunnel Underground. Ingresso libero e inizio alle ore 21,30 circa. Info anche su www.festareggio.it .

OfflagaDiscoPax: chi non viene è un saragattiano.

56 commenti
  1. anonimo ha detto:

    ok. Ma la talpa. E’ a casa?

    ;-))

  2. anonimo ha detto:

    Io ho fatto quotidianamente risuonare il socialismo tascabile sulle dolomiti. Esperienza mistica. Tipo kim jong il sulla “grande montagna”.
    Grazie per la compagnia. Vi voglio troppo bene.

    dj nepo

  3. rcl ha detto:

    Eh no, dai… saragattiano no. Se vengo a quello di Firenze del 15/09 mi esonerate dal saragattiano?

  4. anonimo ha detto:

    domattina all’ora di pranzo
    comincia la rivoluzione!
    volevo solo salutarvi😉

    erik chilly

  5. “vate retro saragaaat!!!”
    …chi non ricorda il milanese Abatantuono che urla l’anatema in “Attila”?
    dai che siete quasi miei coetanei, il background cinematografico dovrebbe essere lo stesso…;-)
    in ogni caso, magari potessi venire, persi Cavriago il 25, mi dovrò pur rifare con Reggio il 24, no?
    mi date un abbraccio ai rivolesi?occhio che ho modo di controllare se i saluti arrivano davvero…!
    Manu

  6. anonimo ha detto:

    ‘stardi. Tornerete a Cagliari? Io vorrei vedervi, ma sono qui bloccato da migliaemiglia di mare. Per favore, tornerete a Cagliari?

  7. anonimo ha detto:

    a reggio devo assolutamente agguantare un tatranky…ormai sono più ricercati di provenzano….

  8. anonimo ha detto:

    devi sceglierti una posizione strategica. verso il centro, ma leggermente spostato a destra, a circa tre metri e mezzo da max…

    concentrati bene. sono secondi importanti. decisivi. segui bene la traiettoria del suo braccio nella fase di lancio. appena molla lo snack spicca un leggero salto e…paff! ti ritrovi tra le mani un gustoso tatranky. quindi verifica la data di scadenza (gli ODP sono una sicurezza, ma non si sa mai…) e buon appetito…

  9. anonimo ha detto:

    sento che ce la puoi fare…

  10. medo ha detto:

    Venire sarà per me come un piccolo Compromesso Storico.

  11. anonimo ha detto:

    complimenti per la scelta dei Perturbazione, sono un gruppo unico (anche umananmente) e di straordinaria bravura… non mancherò !!!

  12. anonimo ha detto:

    Ci è stato confermato oggi che il 5 settembre, lunedì, suoneremo all’Avalon-Lido la Palombara a Castellammare di Stabia, sul golfo di Napoli (odp).

  13. Grandi Offlaga! quando venite a brescia compro il cd originale :p

  14. garnant ha detto:

    Ovviamente ci vediamo mercoledì.
    Notizie da Mosca, al supermercato c’è il danette.

  15. anonimo ha detto:

    Bob’s Body Leaves Us

    ASHEVILLE, N.C. — August 21, 2005 — Bob died this afternoon at his home in Asheville, N.C. He was 71. Bob was diagnosed with brain cancer (glioblastoma multiforme or GBM) in late April 2005. He had received both radiation treatment and chemotherapy to help combat the disease. He is survived by his wife, Ileana, his five children, Laura Moog Lanier, Matthew Moog, Michelle Moog-Koussa, Renee Moog, and Miranda Richmond; and the mother of his children, Shirleigh Moog.

    Bob was warm and outgoing. He enjoyed meeting people from all over the world. He especially appreciated what Ileana referred to as “the magical connection” between music-makers and their instruments.

    A public Memorial Celebration is planned for The Orange Peel for noon, Wednesday, August 24th. Fans and friends can also direct their sympathies or remembrances to http://www.caringbridge.com/visit/bobmoog.

    Bob’s family has established The Bob Moog Foundation dedicated to the Advancement of Electronic Music in his memory. Many of his longtime collaborators including musicians, engineers and educators have agreed to sit on its executive board including David Borden, Wendy Carlos, Joel Chadabpe, John Eaton, David Mash, and Rick Wakeman. For more information about the foundation, contact Matthew Moog at mattmoog@yahoo.com.

    We’ll miss you Bob.

  16. AlessandroWien ha detto:

    Sn nuovo di questo blog ma conosco il disco degli Offlaga a memoria…abito a Vienna ma sono di Verona e, il 17 settembre, tornerö dall’AUstria praticamente solo x assistere al vostro concerto, speriamo nn succedano problemi di cancellazione della data o cose del genere…a presto, sxo di conoscervi qlla sera…Ale.
    P.S.:un pensiero a Robert Moog mi sembrava dovuto…

  17. anonimo ha detto:

    Domani autocolonna per reggio da Suzzara dove il pci prendeva il 65%…
    Per me sarà il quarto concerto vostro

    Carlo

  18. anonimo ha detto:

    che goduria… ormai dilagano le citazioni offlaghiane (conscie ed inconscie) anche nel linguaggio comune…

    tipo quel mio amico dj che torna dalla francia esordendo con “come souvenir ho portato un doppio cd di…”

    oppure ieri io stesso, al telefono, che dico a s. a proposito di e.
    …l’ho appena sentito! che differenza, in questo momento lui è a rialto e io me ne sto qui,
    in un caseggiato anonimo,
    aspetto pulito ma vecchio,
    enorme somiglianza con
    i quartieri iacp degli anni sessanta…..

    ed infine il mio…(ecco, ci risiamo!)…bambino
    che di tanto in tanto se ne va
    in giro urlando via Carlo Marx , Via Ho Chi Minh, Via Che Guevara, Via Dolores Ibarruri……….

    ______________
    OfflagaDiscoPax: la memoria sta seduta a tavola di qualche
    misero caffè e non fa sconti comitiva.

  19. anonimo ha detto:

    “OfflagaDiscoPax: la memoria sta seduta a tavola di qualche
    misero caffè e non fa sconti comitiva.”

    bhè, questa però è citazione farina del sacco di altro sommo poeta eroe dei nostri tempi…..

  20. anonimo ha detto:

    FF ? certo…

  21. AlessandroWien ha detto:

    FF? Chi?

  22. anonimo ha detto:

    federico fiumani, o no?

  23. anonimo ha detto:

    E allora io vengo a reggio alla sera, a ventiquattro anni e quasi alla laurea (e soprattutto a centotrenta e passa chilometri di distanza), per sentirvi suonare superchiome, che avete saltato a due concerti su due (i miei unici) in un estate.

    Silvia, dalla Romagna con furore!(cioccolato iacp la do per scontata, chiaro…)

  24. anonimo ha detto:

    Certo, FF, ma se non erro anche FA, no? ;-)))

  25. anonimo ha detto:

    FA? chi?

  26. anonimo ha detto:

    Freak Antoni, ovvvviusly!

  27. anonimo ha detto:

    no, solamente FF….

  28. anonimo ha detto:

    silvia, da quale parte della romagna?

  29. anonimo ha detto:

    Ma FA non diceva forse che la cultura alternativa non fa sconti comitiva? ;-)))))))

  30. anonimo ha detto:

    “l’avanguardia alternativa non fa sconti comitiva”.
    cazzo.

  31. anonimo ha detto:

    era l’avanguardia, hai ragione…
    :-)))))))))))))))))))))))

  32. Ehi Offlaga, ci vediamo tra una decina di giorni.
    La ciociaria socialista vi aspetta (dunque non vi aspettate gran folla)

  33. anonimo ha detto:

    Che noia mortale il concerto degli Offlaga…

    Giudizio politico? Borghesi cresciuti nella bambagia e nell’agio delle giunte di sinistra Reggiane, perfetto prodotto dell’Emilia Paranoica che non ha più niente da proferire, che mi dice Socialismo e mi parla dei cazzi suoi, di cicche, del suo prof del liceo, del suo egoismo e della propria coltissima pochezza mentale.

    Che ci fanno i “Socialisti” alla festa del conformismo Reggiano? Ci prendono in giro questi fenomeni con qualche santo in paradiso e qualche altro nelle redazioni delle riviste musicali.

    Non dico una vita, nemmeno un anno ma almeno un sei mesi di fabbrica credo che potrebbero sicuramente giovare all’intelletto. In alternativa potrebbero bastare anche sei mesi a fare i cassieri all’IperCoop

  34. anonimo ha detto:

    il socialismo TASCABILE lo intendo proprio così… ognuno ne ha uno suo fatto delle sue piccole cose.

    Ma ancora non posso arrivare oltre, perchè non ho mai fatto sei mesi di fabbrica :-(((((((((

  35. anonimo ha detto:

    Proprio bella l’insegna al neon, non l’avevo ancora vista.

    Però ieri sera, un concerto 1 po’ fiacco, forse che c’era meno gente di quella che mi aspettavo, che era mercoledì, che non c’è ilmare a reggio

    Carlo

  36. Latifah ha detto:

    Sono dubbiosa se aprire il pacchetto dei Tatranky che ho estorto ieri sera a Max a fine concerto, o se tenerlo per metterlo in mostra in un futuro Offlaga-Point. Uhm, però questo è un atteggiamento da capitalismo tascabile, mi sa.
    Ci rivediamo il 30 settembre all’Estragon: e chi non c’è, è un neo-centrista…

  37. Tamburo: io il 4 mi aspetto una folla più che decente, invece. E comunque, sticavoli, basta che il concerto sia…un paradiso socialista.

  38. anonimo ha detto:

    grandi offlaga, è la prima volta che vi vedevo dal vivo, siete grandissimi! ma se neanche a Reggio nell’Emilia la gente si fomenta per dei concittadini (ma neanche per Robespierre!) allora non c’è niente da fare, qui al “nord”, forse perchè appunto non c’è il mare, la gente è più moscia.
    secondo me se suonate Robespierre in un centro sociale a Roma si fomenta anche la madonna di civitavecchia!
    Francesco, un romano a Bologna

  39. anonimo ha detto:

    insomma questa faccenda del nord è una cazzata pazzesca

    odp a torino, emersione festival
    800 persone in delirio mentre la stessa sera suonavano addirittura afterhours (5euri) e marlene (gratis)

    per cui niente manfrine geografiche

  40. Enver ha detto:

    ciò che c’era e non c’è più
    ciò che valeva ormai è passato

    e tutti questi commenti anonimi
    se ne andranno perduti
    come lacrime
    nella pioggia

  41. anonimo ha detto:

    oh, ragazzi, che vi devo dire, questa è la mia impressione, io a Bologna di concerti ne sto vedendo molti ma il pubblico, sempre abbastanza numeroso e appassionato, mi sembra quasi sempre freddino. Non che io sia uno scalmanato, però a volte mi sono sentito “inibito”. D’accordo che l’ultimo concerto che ho visto a Roma è stato quello dei Planet Funk (quindi per definizione più “dance”) ma c’era molto più coinvolgimento. Boh, saranno impressioni personali, sarà proprio che a Bologna non c’è il mare. Infatti ho visto i Thievery Corporation sia a Rimini che a Bologna e in riviera ho sentito più “calore”. Comunque a Bologna il 30 settembre spero che mi facciano cambiare idea!
    Francesco

  42. anonimo ha detto:

    purtroppo perso il concerto a Reggio…
    ma è vero che il 9 settmebre siete a Modena?

    Ma ‘sta storia dei Dead Kennedys… Ha poi avuto un seguito? (intendo come ascolti HC)

    Vabbè comunque un saluto a tutti (gran album, veramente)

  43. anonimo ha detto:

    l’utente anomalo che ha scritto il commento #36 è un grande,,,

    condivido

    e a natale voglio il mugghe così posso fare il fico anche io

  44. anonimo ha detto:

    Piu’ fico di così?

  45. anonimo ha detto:

    in effetti potrei accontentarmi, sono già abbastanza fico da riuscire anche senza un degno battage nell’adescarmi qualche groupie

  46. anonimo ha detto:

    in risposta ai commenti 36 e 46: siete ingiusti con gli Offlaga.

    Il pezzo sul commesso di via farini è proprio bello.

    Il resto valeva per lo meno il prezzo del biglietto…

  47. anonimo ha detto:

    Wow… i commenti anonimi acidi e rosiconi sono un chiaro segnale di successo, ancora più di quelli dei fans. Bravi offlaghi, avanti così!

    Funk

  48. anonimo ha detto:

    tra anonimato e discrezione c’è un abisso che la fame di fama non coglie

    interpreta pure a fondo,,,

  49. anonimo ha detto:

    Caro anoni… ops… discreto, per fortuna ci sei tu, qui, ad offrirci qualcosa da interpretare e su cui riflettere. Fame di fama? L’importante è fare un bel ruttino, dopo, per digerire anche le tue (discrete) cazzate. Burp!

    Funk

  50. anonimo ha detto:

    Funk, a me sta storia del commento anonimo sembra una stronzata, ma con questo non voglio dire che tu sia uno stronzo.

    Funk

  51. anonimo ha detto:

    I Borghesi erano una orchestra di Liscio della madonna, suonavano anche alle feste dell’unità.

  52. anonimo ha detto:

    Caro discreto, non preoccuparti che gli Offlaga – insieme ad altri che frequentano e leggono questo blog – sanno perfettamente chi sono. Tu invece chi saresti, a parte un rosicone senza speranze che non si dà pace perchè gli ODP funzionano?

    Funk

  53. anonimo ha detto:

    Ma e’ discrezzzione,no!?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: