Eccovi gli appuntamenti di un fine settimana abbastanza denso. Venerdì 6 Luglio a Reggio Emilia – nell’ambito delle manifestazioni dedicate al quarantasettesimo anniversario dei Martiri del Sette Luglio 1960 – verrà presentato "History repeats itself". Si tratta del remix curato da Enrico del brano "Dividing Opinions" dei Giardini di Mirò, remix ispirato (come il brano originale) a quella tragedia avvenuta nella nostra città e contenente l’audio degli scontri avvenuti in piazza in quella data. La presentazione del remix, che verrà pubblicato prossimamente da Homesleep in un Ep dei GdM, si terrà nei Chiostri di San Domenico (ex Stalloni) in via Dante Alighieri a Reggio Emilia a partire dalle ore 17,30. Nella stessa occasione verrà presentato anche il libro illustrato di Gianni Carino "I ragazzi dalle magliette a strisce", sempre dedicato ai fatti del Sette Luglio. Tra gli ospiti lo scrittore Paolo Nori, che recentemente ha pubblicato per Feltrinelli "Noi la farem vendetta", bellissimo romanzo che ripercorre la storia dei "Morti di Reggio Emilia". Sabato 7 Luglio l’ anniversario vero e proprio lo celebreremo a Livorno, dove suoneremo assieme ai Virginiana Miller alla Festa Nazionale della Sinistra Giovanile (via Allende – Zona Stadio) e dove proporremo il remix di Enrico all’inizio del nostro spettacolo. Il concerto ODP aprirà la serata, per cui l’orario previsto (21,30) dovrebbe essere abbastanza credibile. Ulteriori informazioni anche a questo indirizzo: www.sgworld.it . (Sui fatti del Sette Luglio 1960 vi rimandiamo alla locandina e al post nell’archivio di questo blog datato 05.07.2005: www.offlagadiscopax.splinder.com/archive/2005-07). Domenica 8 Luglio i Magpie, gruppo dalle forti tinte shoegaze fondato nello scorso millennio da Daniele Carretti, si esibiranno a Carpi (MO) al Mattatoio di via Rodolfo Pio n° 4 alle sette di sera.  Chi non viene è un sibillino.

Offlaga Disco Pax.  VII.VII.MMVII       

Annunci
8 commenti
  1. Stakanov72 ha detto:

    Ne ero già certo.

    Ora è una sicurezza !!!
    Sono un sibillino.

    Miao.

    STAKANOV (Stefano)

  2. anonimo ha detto:

    (sulle note di Piccola Pietroburgo)

    Offlaga Disco Pax nella città più rossa d’Italia.
    Dove “la sinistra” (la sinistra…) nei quartieri popolari dai nomi est-erofili, come Shangai e Corea, concede alla destra solo un misero 6%, dove nel 1921, proprio qua, insomma…è nato….è nato….
    Una sera, il 7 luglio, dove nel 1960 a Reggio Emilia, insomma…lo sapete…
    gli Offlaga Disco Pax sono stati invitati a suonare.
    Un tripudio di bandiere rosse, le facce dei maestri sulle magliette di giovani rivoluzionari, i vecchi portuali che cantano a memoria i nostri pezzi. Un sogno….(un sogno)…
    Sbarchiamo a Livorno e veniamo a sapere che anche là è caduto un muro: al posto del Cantiere Navale Luigi Orlando sorge il porto turistico che gli yacht (gli yacht…) di proprietari con accenti incomprensibili sono pronti ad invadere…ma pochi sembrano preoccuparsene…veniamo a Livorno e ci portano in un Luna Park, un tempo Festa dell’Unità Nazionale. Non c’è nemmeno una bandiera rossa che sventola, un Che Guevara, un’immagine di Cuba, i portuali, due gemelli, girano armati…sono le guardie, le guardie…veniamo a sapere che la sera prima Daniele Sepe ha cantato Bandiera rossa dal palco…il gelo…il gelo…
    Di popolare alla Festa dell’Unità di Livorno rimangono le tetti enormi di qualche matura compagna cuoca, che da sole fanno una sezione, la sezione…decisamente incredula quando ha dovuto togliere un po’ di baffi dai ritratti appesi ai muri…ma ha ubbiduto…la disciplina..la disciplina…quest’anno, mi dicono, alla Festa dell’Unità manca lo stand della Toyota e qualcuno si è fatto una domanda…non è che siamo stati noi a non capire…che gli anni scorsi la Toyota alla Festa dell’unità non era quello che pensavano noi, che la Toyota, quest’anno è assente proprio in virtù del fatto che….la Toyota…la Toyota…NON APPROVA LA LINEA DEL PARTITO….la Toyota è una concessionaria di sinistra…comunista…che mirava a servire il popolo…il partito democ…bippppp…l’ha sostituita con la casa del croccante.

    Offlaga Disco Pax contro la nuova Fiat, 10.500 euro, chiavi in mano*

    (*in macchina non c’è posto).

  3. anonimo ha detto:

    che bello che è stato! “sensibile” pezzo dell’anno…

    un bacio neosensibile

    dante

  4. anonimo ha detto:

    ieri sera, varcando la soglia dell’arena,le prime delle vostre note che ho sentito non mi avevano incoraggiato (son troppo più vicina ai 50, ormai, che non ai 40 e certi suoni non li apprezzo troppo) ma quando ho preso posto su una di quelle comode balle e mi sono rilassata le mie orecchie hanno potuto gustare ciò di cui sono veramente ingorda: PAROLE DI OTTIMA QUALITA’ CHE DESCRIVONO QUALCOSA DI CONDIVISIBILE. E’ stato bello, una sorpresa davvero piacevole.
    Eravamo venuti per i virginiana ma, forse proprio per il confronto, ce ne siamo andati dopo un paio dei loro pezzi. Il pieno di emozioni lo avevamo già fatto… con voi
    ciao adriana

  5. Ancora complimenti! Il concerto è stato proprio come lo immaginavo, nell’attesa di realizzare (spero) il progetto di cui vi abbiamo parlato nel post-concerto…un applauso sentito.
    E come ho già detto…”Sensibile è veramente una pezzo spettacolare”.
    Bravi ragazzi continuate così.
    Dario AKA Jolly900

  6. anonimo ha detto:

    ciao ragazzi
    due cose

    la festa dell’unità è ormai in toscana una rivendita di idee e oggetti a prezzi di mercato, credo che in emilia ci sia (vedi carpi), una sorta di dignità ultima che vi permette di trovare, lì dentro, qualcosa che ancora vi appartiene. L’Emilia è sempre un pezzetto avanti rispetto a quaggiù, nell’era dello sprofondo politico baratro.
    Forse voi siete, vostro e nostro malgrado, una gran presenza, un pò nuovi elettrici e storytellers, un pò statue ( è per me un complimento) che anche visivamente, sul palco, rimandano a ciò che v’era di buono. Senza troppa (un pò si) nostalghia.

    Altro: solo nella notte, attraversando una toscana nera e andando a ritroso verso il concerto, ho succhiato e forse sono arrivato alla polpa dell’inizio concerto.

    A me, e a chi mi stava accanto avete fatto un regalo, sommesso e timido, suonato e parlato radiofonicamente, che ci ha fatto ri-pensare. Grazie offlaga, spero di risentirlo, quest’intro.

    Chissà, eravamo venuti dove tutto in italia nacque, ma ci siamo accorti che i figli dei figli ci stan dicendo di più e si stan preoccupando di tenere su la baracca,molto più dei poltroni dirigenti livornesi di un partito a cui ho appartenuto (proprio in quella provincia)

    Che incazzatura, quel nulla giostresco e markettaro.

    Poi, sensibile scioglie questi pensieri.Era tanto che non assistevo, mi ha fatto bene sto concerto,anche se ha generato un ritorno a casa di merda (mezza cit.)

    ancora, e ancora.

    diego

  7. anonimo ha detto:

    va gli offlaghi in spiaggia all’hana-bi il sabato sera!
    mi sorge un dubbio però…a Ravenna all’hana suonano tutti durante la settimana o al massimo domenica…dite la verità,avete ottenuto il sabato per andarvene poi con tutti i nostri conterranei in mezzo al troiaio alcolico della duna degli orsi eh!?!?

    allora ragas alle 17 comincia l’happy hour con birrini a 1,50 e cocktail a prezzi popolari…lasciate perdere il soundcheck!

    saluti non ripescati

    Paulo “serie C2-mai una gioia” Futre

  8. anonimo ha detto:

    Ciao bèlli!
    Ci vedremo il 26 al poetto, mi raccomando in forma… e informati!

    P.S. BORGOSATOLLO è fantastico!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: