archivio

Archivio mensile:dicembre 2004

Pesaro, nel piccolo ed emozionante SonicLab, ha ospitato il concerto più lungo della nostra breve storia. Un po’ perchè i cambi sono lenti (siamo gente calma quasi sempre), un po’ perchè Enrico è andato a recuperare una tastierina in macchina tra un brano e l’altro (ma il suo scatto è stato da pantera), un po’ perchè i presenti si sono appassionati alla cosa molto più del prevedibile. Daniele: alza l’amplificatore su “Enver”! E’ il popolo che te lo chiede! Un saluto alla trojka del SonicLab, Pax/Max/Mirko e alle loro coincidenze onomastiche inquietanti. Ci congediamo con le nostre preferenze di quest’anno. Mancano ancora quelle di E. ma arriveranno presto. Sta elaborando: si sente il ticchettìo del casiotone-pensiero fino a qui. Tunz/Tchack/Unz… Buon anno dispari a tutti. Offlaga!

Daniele/Dischi2004.
.Rachel Goswell.Waves are Universal.
.BlondeRedhead.Misery is a Butterfly.
.Paolo Benvegnù.Piccoli Fragilissimi Film.
.Bark Psychosis.Codename:Dust Sucker.
.Modest Mouse.Good News For People Who…
.Violet Indiana.Russian Doll.
.Delgados.Universal Audio.
.Air.Talkie Walkie.
.Feist.Let it Die.
.Elliott Smith.From a Basement on the Hill.

Daniele/Concerti2004.
.Einsturzende Neubauten.
Teatro delle Celebrazioni.Bologna.4 marzo.
.Kraftwerk.Lingotto.
Torino.18maggio.
.Primal Scream.PrimaveraSound.
Barcellona.29maggio.
.50ft.Wave.Nouveau Casino.
Parigi.29settembre.
.OVO.Vidia.
Cesena.27 Dicembre

Max/Dischi2004
1°Nouvelle Vague.Nouvelle Vague
2°Elliott Smith.From the basement on the…
3°Piano Magic.The Troubled Sleep Of Piano…
4°Paolo Benvegnù.Piccoli Fragilissimi Film
5°Air.Talkie Walkie
6°Diaframma.Volume 13
7°Soulwax.Any minute now
8°Franz Ferdinand.Franz Ferdinand

9°El Muniria.Stanza 218
10°Kyrie.Le meccaniche del Quinto
10°Zero7.When it falls

Max/2004:
Miglior Concerto:
El Guapo – Bologna – Il Covo – 03.06.2004 (ma quello di fine 2003 fu ancora meglio)
Migliori film:
Il Segreto di Vera Drake.
La Mala Educaciòn.
Battuta dell’anno: (da “la Mala educaciòn”)
Un ragazzino di dieci anni rinchiuso in una scuola/collegio cattolica ultraortodossa gestita da preti al suo amico chierichetto sempre di dieci anni: “tu credi in dio?” – “no, non ci credo”-“e allora in cosa credi?” “non credo in niente: sono un edonista” –



(le mie le trovate nei commenti.tropparoba. E)

Annunci


La nostra ultima data del 2004 sarà venerdì 17 dicembre al “Sonic-Lab” di Pesaro – (ore 22,00 circa) Maggiori info sul locale: www.sonic-lab.it
– chi non viene è un Lefebvriano –

Grazie al premeditatore grafico (e anche grazie a kAy) ora le date dei concerti le trovate indicate sempre qui di fianco nel lato destro del blog. Voci incontrollate danno per certa anche la messa in onda del nostro sito ufficiale (#33) in tempi molto prossimi. Il premeditatore pare essere entrato in fase Stakanov. Non distraetelo. Nell’attesa saluti e abbracci ai ragazzi del “Jaill” di Legnano per l’accoglienza e al pubblico convenuto al concerto di martedì scorso, oltre ai Mirsie
naturalmente. Il Jaill è davvero un club che merita il viaggio per arrivarci, uno dei locali migliori dove ci sia capitato di suonare. Speriamo di tornarci presto sia per qualcuno dei loro prossimi concerti, che per presentare il nostro disco (in uscita ai primi di marzo, prendete nota col solito beneficio del dubbio).
Offlaga! (saluto distinto)


Il nostro penultimo valzer del 2004 sarà al “Jaill” di Legnano (MI) martedì 7 dicembre. Divideremo il palco con i Mirsie (da Bra – Cuneo) e il concerto è previsto per le ore 22,00 circa. Si entra con tessera Arci. Le assenze di Davide Verrazzani, Chicco Bratovich e Marco Baratti non saranno giustificate. Info sul locale e come arrivarci: www.jail.it.
– chi non viene è un saprofita –

Scaletta ridotta per un luogo in espansione a Firenze giovedì scorso. Il palasport Mandela Forum è un catino di dimensioni annichilenti con un palco abbastanza grande da ospitare comodamente il comitato centrale del Partito Comunista Cinese. Alla fine è andata benissimo e nonostante la pioggia battente la prima serata di “Station to Station” organizzata da Controradio è andata in porto serenamente. E’ stato un po’ come rituffarsi nella Flog della finale del Rock Contest, ma con meno tensione e molto più spazio fisico per muoversi. Bellissima sensazione. Grazie a tutti quelli che sono venuti, a Controradio, alla Cupola toscana e all’inedita coppia Marco KAI/Giacomo Fiorenza che ci ha aiutato al mixer.
Offlaga! (saluto/d’istinto)